Un nuovo studio su 2929 bambini di 5 anni ha trovato un collegamento tra il consumo di bevande gassate e comportamento problematico

Ricercatori americani hanno trovato che i bambini che bevono più bevande gassate è più probabile siano aggressivi, abbiamo problemi di attenzione, facciamo a botte con i pari e distruggano le proprietà degli altri (Suglia et al., 2013).

Questi risultati confermano il collegamento trovato, negli adolescenti, tra il bere maggiori quantità di bibite e comportamenti autolesivi, aggressioni, depressione e perfino idee suicidarie (Lien et al., 2006Solnick & Hemenway, 2013).

Tra i bambini americani di 5 anni, il 43% consuma almeno una bibita al giorno, mentre il 4% addirittura più di 4. Coloro che consumano quattro o più bibite gassate al giorno la probabilità di essere coinvolti in comportamenti problematici è il doppio di coloro che non ne bevono affatto.

Sono le bevande gassate che causano i comportamenti problematici?

Dato che lo studio è basato su correlazioni, non ci dice che, necessariamente, bere bevande gassate causi problemi comportamentali; lo studio supporta la possibilità che ci sia, appunto, una correlazione. Ad esempio, si potrebbe ipotizzare che bere molte bibite gassate sia un segno che il bambino viva in un contesto disagiato; in questo caso, sarebbe il contesto disagiato la reale causa dei problemi comportamentali.

I ricercatori hanno trovato prove che escludono questa possibilità misurando una serie di fattori correlati e inserendoli nelle loro speculazioni

  • fattori socio demografici
  • depressione materna
  • violenza domestica
  • padre incarcerato

Il collegamento tra bere bevande gassate e problemi comportamentali è rimasto valido, nonostante l’inserimento di queste variabili nelle analisi dei dati.

Un fattore che gli autori non hanno considerato è il livello di zucchero nel sangue. Potrebbe essere che alcuni bambini con livelli di zucchero nel sangue inferiore consumino maggiori quantità di soda (per compensare la loro mancanza), è che sia il basso livello di zuccheri che causi il comportamento problematico.

Ciò nonostante, la correlazione necessita di una spiegazione; quindi potrebbero essere proprio le bevande gassate la causa, anche considerando che:

In uno studio con bambini e adolescenti, è stato trovato una correlazione tra la caffeina e mancanza di sonno, nervosismo e agitazione psicomotoria, impulsività; inoltre, uno studio in Brasile su bambini dai 9 ai 12 anni ha trovato che i bambini con depressione erano più inclini a consumare caffeina dei loro coetanei senza difficoltà.”(Suglia et al., 2013).

Oltre alla caffeina, gli altri possibili fattori che possano causare questi problemi sono

  • sciroppo di fruttosio
  • aspartame,
  • benzoato di sodio (E211)
  • acido citrico o fosforico

Considerando che le bibite gassate sono difficilmente una scelta salutare per i bambini e gli adulti (sono state associate a rischio di obesità, attacchi di cuore, e via dicendo) è una scelta sensata limitare il loro consumo, per ragioni sia fisiologiche, sia psicologiche.

http://www.spring.org.uk/2013/11/soda-consumption-connected-to-behavioural-problems-in-children.php

dott. Davide Nahum